Home » Europa » Svizzera » Matterhorn Glacier Paradise: che c’entra la Tour Eiffel?

Matterhorn Glacier Paradise: che c’entra la Tour Eiffel?

cervino
vetta MONTAGNA
foto di Juan Rubiano 
 
Zermatt è la deliziosa cittadina svizzera dominata dalla montagna più fotografata al mondo (e non a caso in finale per entrare tra le 7 nuove meraviglie del mondo): il Cervino (in tedesco: Matterhorn). Il Cervino, che raggiunge quota 4478, ha una caratteristica forma piramidale e deve la sua origine alla placca africana che 90 milioni di anni fa scivolò sotto quella europea. Tre versanti della montagna affacciano sulla Svizzera (di cui due su Zermatt) mentre uno si affaccia sull’Italia. 
Il Matterhorn Glacier Paradise è il punto panoramico più alto d’Europa accessibile con gli sci. Il percorso dura circa 40 minuti ed è tra i più suggestivi al mondo perché mentre sale verso quota 3883 sorvola ghiacciai perenni, fenditure, crepacci e montagne spettacolari. Da Zermatt, con un bus locale si arriva alla stazione a valle del Matterhorn. Da lì, con la cabinovia Matterhorn-Express si raggiunge la stazione di Furi (a quota 1864), poi si prosegue con la teleferica fino a Trockener Steg (a quota 2939, c’è anche un ristorante) e infine si prende l’ultima funivia che raggiunge il Piccolo Cervino. Per accedere al belvedere, si deve percorrere un tunnel nella roccia e salire con un ascensore: alla fine ne sarà valsa la pena, perché potrete ammirare ben 38 picchi che superano i 4000 metri! Se non siete ancora soddisfatti, potete assicurarvi un’altra esperienze indimenticabile: visitare il Palazzo di Ghiaccio (Gletscher-Palast) situato a 15 metri sotto il ghiacciaio dove ammirare sculture di ghiaccio e persino degustare ottimi vini!

Prezzi Palazzo di Ghiaccio: 8 CHF (circa 6 euro).

P.S. Pare che l’idea di trasformare il Piccolo Cervino in un “quattromila”  sia più che un disegno su carta. L’ambizioso progetto vorrebbe “incastonare” una piramide di vetro alta 117 metri (quelli che servono per far raggiungere al Klein Matterhorn i 4000 metri) con una piattaforma panoramica che dovrebbe ospitare ristoranti, spazi multimediali e, perché no, anche un hotel. Qualcuno avrebbe battezzato la piramide “la tour Eiffel della Svizzera”. Qualcun altro parla già di Guinness dei Primati. Noi crediamo che i 38 “quattomila” di cui già può fregiarsi la Svizzera siano sufficienti. Anche perché sono meraviglie naturali, e non artificiali. Ma forse noi parliamo da viaggiatori.

POTREBBERO INTERESSARTI...

3 commenti

TuristadiMestiere 25 Ottobre 2010 - 13:17

@viaggiare…ciao Chiara, grazie a te per esserti soffermata sull’argomento. Carino il tuo blog!

@rifugio: ciao Vania, buon inizio anche a te!

Rispondi
rifugio da tutti 25 Ottobre 2010 - 8:06

ciao buon inizio settimana e grazie per il post di oggi.a presto

Rispondi
viaggiareconibambini 24 Ottobre 2010 - 18:34

grazie per la segnalazione,un saluto Chiara

Rispondi

Lascia un commento