Meteora: Terme Sutro, San Francisco

Print Friendly
foto di tomdz
Proseguiamo con la nostra rubrica Meteore.
Nel 1896 a San Francisco venne aperto il più grande complesso balneare al chiuso del mondo: le Terme Sutro. Chiamate così in onore del sindaco Adolph Sutro, conobbero un lungo periodo di splendore. Le sei piscine di acqua salata (che attingevano l’acqua direttamente dal mare nei periodi di bassa marea con delle potenti pompe e “inondate” letteralmente in quelli di alta marea) e una di acqua dolce, venivano frequentate dalla classe bene ed erano un luogo di ritrovo per salubri bagni, passeggiate e piacevoli conversazioni. 
Anche perché oltre alle vasche riscaldate e agli spogliatoi, il complesso era dotato di una sala per i concerti, un museo e una pista di pattinaggio, oltre alla Cliff House, esattamente sopra le terme (e ancora funzionante). Nel 1966 le Terme Sutro hanno chiuso i battenti per bancarotta e un incendio ne ha devastato buona parte della struttura. Oggi molti turisti e curiosi sono attirati in zona sia per vedere quanto resta del complesso, sia per scattare foto suggestive tra le rovine lambite dalle onde dell’oceano.
foto di Peter576

13 thoughts on “Meteora: Terme Sutro, San Francisco

  1. Ninfa

    Certo anch’io all’inizio ho pensato che anche in America come in Grecia esistessero le Meteore…
    A giudicare dalle foto deve essere un luogo suggestivo, le rovine, anche se non antiche, affascinano sempre. Che peccato che dopo la sua distruzione non sia stato più ricostruito, chissà che posto magnifico era un tempo!

    Reply
  2. TuristadiMestiere

    @pink: grazie!
    @simo: te lo auguro davvero!
    @girls: in effetti la definizione è indovinata!
    @irene: abbiamo scritto anche un post sulle vere meteore greche, pazzesche!!!
    @tiziana: anche a me certi posti danno la stessa carica!
    @erika: hahhaah immagino, il titolo può generare quell’equivoco!
    @ambra: per fortuna il satellite è precipitato nell’oceano, pericolo scampato!
    @girovaga: dì alla tua dolce metà di mettersi in posa pure per One Million!!!
    @clau: grazie cara!!!
    @ninfa: proprio per questo ho voluto dare questo nome alla rubrica: ci sono luoghi che declinano e si “spengono” dopo una fiammata di successo, come le Meteore.
    @massimo: per fortuna, no!
    @cindry: ahahah lo so. Ma gli americani non è che vantino una storia antica come la nostra!!! Le loro rovine sono mooooooolto più recenti!

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>