Home » Oceania » Kiribati, le isole che scompaiono per l’effetto serra.

Kiribati, le isole che scompaiono per l’effetto serra.

Kiribati
OCEANO ISOLE KIRBATI
Questo è lo spettacolo di cui possiamo godere oggi, se andassimo in una delle 33 isole delle Kiribati (Oceano Pacifico, comprendono 3 arcipelaghi: Isole della Fenice, Isole Gilbert e Sporadi Equatoriali). Probabilmente i nostri figli non potranno mai mettervi piede, poiché è allo studio la prima evacuazione da effetto serra di un popolo.
L’arcipelago, si stima entro i prossimi 50 anni, verrà ricoperto dalle acque del mare, in progressivo innalzamento a causa del riscaldamento globale. 
 
Il presidente sta valutando seriamente la possibilità di acquistare un’area delle Fiji per trasferirvi i circa 100.000 gilbertesi (Kiribati – citiamo da Wikipedia – è la grafia in gilbertese dell’inglese “Gilberts”, diminutivo corrente di “Gilbert Islands”) visto che già oggi il trasferimento delle popolazioni costiere si è dimostrato inefficace.
Anche se alcuni esperti hanno cercato di ridimensionare l’allarmismo, dichiarando che negli ultimi decenni le acque del pacifico si sono alzate solo di 2 millimetri, le inondazioni marine a cui sono soggette le isole hanno mostrato effetti devastanti sulle coltivazioni (riarse dal sale) e sui pozzi di acqua potabile, inquinati dalle infiltrazioni.
La decisione del presidente non è quindi facile (oltre che logistico, il problema è fondamentalmente affettivo) e si attende una sua dichiarazione per la fine di aprile 2012. Guardate questo video: è in inglese, ma le immagini parlano da sole…

POTREBBERO INTERESSARTI...

7 commenti

Dario 19 Marzo 2012 - 10:47

Da far vedere a tutti quelli che continuano a dire che l’effetto serra è inventato o, ancor peggio, che porta vantaggi (giuro, ho sentito pure questa!). Che tristezza, e che perdita inestimabile.

Rispondi
Tiziana Bergantin 16 Marzo 2012 - 8:02

Con quel bel bel cielo passo per un saluto. Ciao tesoro.

Rispondi
Adriano Maini 15 Marzo 2012 - 22:57

Impressionante!

Rispondi
albafucens 15 Marzo 2012 - 21:20

è un vero peccato e se penso che i responsabili di tutto questo siamo noi l’umanità… è ancora più triste

un caro saluto

Rispondi
Ambra 15 Marzo 2012 - 19:58

Poveri tutti noi che subiamo o subiremo prima o poi le conseguenze della logica selvaggia di un’umanità che ha perso completamente il riferimento alla natura.

Rispondi
Erika 15 Marzo 2012 - 18:02

Mi dispiace che luoghi così meravigliosi, veri paradisi terrestri, stiano scomparendo a causa dell’inquinamento atmosferico.Ho visto tutto il video. Povera gente che è costretta a ricostruirsi la casa periodicamente!Grazie Monica.

Rispondi
GIULIA 15 Marzo 2012 - 17:53

“Casa dolce casa”,mia madre me lo ripete sempre ed è la realtà dei fatti…la casa occupa un posto di straordinaria importanza nella nostra vita..che grande peccato per queste persone…

Rispondi

Lascia un commento