Home » Italia » Friuli Venezia Giulia » Palù di Livenza, sito palafitticolo Unesco

Palù di Livenza, sito palafitticolo Unesco

livenza
Avete mai sentito parlare di Palù di Livenza? Si tratta di uno tra i più antichi siti palafitticoli dell’Italia settentrionale (in provincia di Pordenone), da quest’anno inserito dall’Unesco nel Patrimonio dei Siti di questa natura facenti parte dell’intero arco alpino (insieme a altri 18 insediamenti).
Palù di Livenza

Palù di Livenza – foto di the clown images

 
Il sito, che si estende su 80 ettari in zona acquitrinosa (da cui lo stesso nome), è stato individuato già nell’800 e vanta un patrimonio archeologico molto ben conservato e, grazie ad alcuni reperti, databile nel medio e tardo Neolitico (tra il V e il IV millennio a.C.), con elementi più recenti, a dimostrazione del fatto che è stato lungamente abitato. A favorire la costituzione di nuclei abitativi preistorici è stata sicuramente la ricchezza di acque dell’intera area (ricordiamo le tre sorgenti del fiume Livenza). Oggi, una visita al sito, oltre al fascino per la componente storica e antropologica, costituisce un polo attrattivo anche per i naturalisti che vi trovano specie vegetali igrofite e un’avifauna spiccatamente palustre di grande interesse scientifico.

POTREBBERO INTERESSARTI...

3 commenti

TuristadiMestiere 30 Ottobre 2011 - 15:29

@in soffitta: che meraviglia di foto, verooooooo???
@ema: eh sììììììììì!

Rispondi
Emanuele Secco 28 Ottobre 2011 - 17:33

Però 🙂 interessante :)E.

Rispondi
In soffitta 28 Ottobre 2011 - 12:40

poeta potentissimo scatto o foto,cosi pure grafia scritta nella luce attraverso l’acqua limpida di questo post.
da repertorio!
bacione
ro

Rispondi

Lascia un commento