Home » Europa » Francia » Bordeaux, rievocazione della battaglia di Castillon

Bordeaux, rievocazione della battaglia di Castillon

battaglia di castillon
Se volete provare l’ebbrezza di una battaglia medievale unita alla curiosità di vedere con i vostri occhi un vero villaggio d’epoca, con tanto di fattorie, locande e mercati, dovete partecipare alla rappresentazione della Battaglia di Castillon di Bordeaux.
battaglia-di-castillon

Battaglia di Castillon

Il “set” di questa rievocazione occupa circa 17 acri: per rendere l’ambientazione e la cruenta tenzone assolutamente verosimili, non si trascura nessun dettaglio. Vengono impiegati ogni anno 500 volontari con eccezionali doti interpretative, 50 cavalli, scenografie cinematografiche, effetti speciali e  stuntmen. Ad assistere allo spettacolo circa 2.800 spettatori, suddivisi in due tribune. La rievocazione mette in scena la battaglia del 17 luglio 1453 che mise fine alla guerra dei 100 anni tra inglesi e francesi per il possesso dell’Aquitania (regione di cui Bordeaux è capoluogo e che fu ceduta all’Inghilterra a seguito di un matrimonio tra Eleonora e Enrico Plantageneto). Le ultime date disponibili, con prenotazione obbligatoria anche online, sono l’11, 12 e 13 agosto.
Prezzi: 22€ adulti, 9€ bambini under 9 anni.

 

POTREBBERO INTERESSARTI...

3 commenti

Adriano Maini 7 Agosto 2011 - 21:38

Deve essere inyeressante. E, poi, pur di vedere divulgata la storia, personalmente farei patti anche con il diavolo!

Rispondi
TuristadiMestiere 7 Agosto 2011 - 16:28

@fabiana: infatti questo è un caso “eccezionale”, come hai scritto tu. Si tratta di un vero evento che ricorda un “episodio” che non solo mise fine a una lunga guerra ma, a detta di molti, anche al medioevo. Sono lieta di aver parlato di una rievocazione di un certo livello!!!

Rispondi
Fabiana 7 Agosto 2011 - 13:17

Personalmente non amo molto le rievocazioni storiche, non c’è villaggio o borgo che non vanti e non inventi pagine di storia medievale……infinità di figuranti, purtroppo anche di animali. costruite ad uso e consumo di un pubblico “un po’ abbordabile” e a caccia di tutto.
Questa è veramente un’eccezione, conosco il luogo e….immodestamente, conosco un po’ anche la storia!!!

Rispondi

Lascia un commento