Home » Europa » Francia » Aix-en-Provence sulle orme di Cézanne!

Aix-en-Provence sulle orme di Cézanne!

Aix
Aix-en-Provence
Aix en Provence
foto di Ben Bowes
 
Per gli appassionati dell’Impressionismo, consigliamo caldamente una vacanza ad Aix-en-Provence per l’itinerario “Sulle orme di Cézanne”. La cittadina provenzale ha dato i natali all’artista nel 1839 e ne ha accolto le spoglie quando si è spento nel 1906. Ma Aix non è solo questo: ha influenzato profondamente la sua pittura, con i colori, gli scorci, l’incontaminata bellezza. Per ripercorrere i luoghi del giovane Paul e poi del maturo Cézanne, sono stati individuati ben 5 itinerari per vedere ciò che egli ha trasposto nei suoi quadri, per capire, nel raffronto, come interpretava ciò che vedeva.

 

Aix-en-Provence
Aix-en-Provence
foto di Ben Bowes
 
Itinerario VERDE “di Tholonet”
Itinerario ROSSO “di Bibémus”
Itinerario BLU “dell’Arc”
Itinerario GIALLO “del Jas de Bouffan”
Itinerario GRIGIO “sentiero dei Lauves”
Non tutte le strutture all’interno di questi percorsi sono visitabili (e alcune lo sono in particolari condizioni). In ogni caso, i 3 luoghi assolutamente imperdibili sono: Jas de Bouffan, le cave di Bibémus, l’atelier Cézanne.
 
Prezzi per ciascuna meta: 5,50€ intero, 4€ (gruppi oltre 15 persone), 2€ ridotto (ragazzi dal 13 ai 25 anni), gratis (under 12 e alte categorie). Pass “Tre luoghi”: 12€ individuale, 10€ gruppi.
 
Aix è uno straordinario punto di partenza per escursioni tutto intorno: a questo link dell’Ufficio del Turismo potete trovare una serie di suggerimenti per itinerari suggestivi e originali (castelli, gole, mini-crociere, mare, lavanda, mercatini, degustazioni).
 
La chicca: la città è sede universitaria e vanta una popolazione molto giovane. Le case di Aix non hanno i balconi e nelle sere d’estate non stupitevi se troverete ragazzi che cenano in strada: sono gli universitari che hanno “traslocato” le loro cucine all’aperto!

POTREBBERO INTERESSARTI...

4 commenti

TuristadiMestiere 1 Luglio 2011 - 9:05

@ernest: un gioiellino!
@rosario: il tuo commento è perfetto così. Lo condivido al 100%!
@adri: verissimo!!!

Rispondi
Adriano Maini 27 Giugno 2011 - 20:57

Quanto ne hanno parlato autori della mia terra!

Rispondi
rosario 27 Giugno 2011 - 14:54

In posti come questi, lontani anni luce dalle nostre realtà, viene voglia di scappare a mordere il senso di una vita che spesso non sappiamo cogliere troppo pressi dal prossimo appuntamento sull’agenda o dalla scadenza burocratica che ci leva il respiro. Rivivere i luoghi di un pittore, poi, per me è sempre emozionante. Davvero fantastico!!!

Rispondi
Ernest 27 Giugno 2011 - 10:25

spettacolo!!

Rispondi

Lascia un commento