Home » Asia » Uzbekistan » L’oasi Unesco lungo la Via della Seta

L’oasi Unesco lungo la Via della Seta

Mura Khiva
Khiva
Mura che circondano la Cittadella
foto di Jean-Pierre Dalbera

 

In Uzbekistan sorge Khiva, un’oasi che sorge lungo la Via della Seta che ha la peculiarità di essersi sviluppata come una città nella città. Infatti nella parte più antica sorge l’Itchan Kala, la Cittadella interna, appunto, che è addirittura circondata da possenti mura risalenti al X secolo (ma restaurate nel 18° secolo) e a cui vi si accede attraverso 4 antiche porte.
Nella cittadella ha avuto sede il governo dei Khan di Khīwa e, probabilmente per questa ragione, vi troviamo ben 50 monumenti storici e 250 abitazioni che risalgono al ‘700 e all’800. Una passeggiata nell’Itchan Kala significa essere catapultati in un viaggio nel tempo, tanto che, per preservarne il fascino, nel 1991 la cittadella è stata inserita dall’UNESCO tra i Patrimoni dell’Umanità.
Khiva
Médersa Mohammed Rakhim Khan
foto di Annie Dalbera, album di Jean-Pierre Dalbera
Khiva
Tomba Mausoleo di  Pakhlavan Makhmoud – Patrono della Città –
foto di Annie Dalbera, album di Jean-Pierre Dalbera
Khiva
Minareto della Médersa Islam-Khodja
foto di Annie Dalbera, album di Jean-Pierre Dalbera

 

Lo sforzo di conservazione è estremamente importante perché si preserva la cultura di questo popolo, della sua arte, dell’espressione più antica della sua religione. Basti pensare alle 112 colonne originali (X secolo) che si possono ammirare nella Moschea Juma Masjid (detta anche “Moschea del Venerdì”) sottoposta a restauro a fine ‘700. 

 

Moschea Juma Masjid
Moschea Juma Masjid
foto di Jean-Pierre Dalbera
Porte del Palazzo Fortificato Kunya Ark
Porte del Palazzo Fortificato Kunya Ark
foto di Annie Dalbera, album di Jean-Pierre Dalbera
Iwan della Kurinish Khana
Iwan della Kurinish Khana (all’interno del palazzo fortificato)
foto di Annie Dalbera, album di Jean-Pierre Dalbera
 
L’aeroporto più vicino è quello della città di Urgench da cui partono dei minibus per escursioni giornaliere a Khiva (che dista solo 35 km). L’ultima partenza è alle 18.
Le agenzie che pianificano interessanti viaggi in Uzbekistan con tappa a Khiva sono “Viaggi dell’Elefante”, “Tappeto volante”, “Metamondo”, “Sirdar Tour”. 

POTREBBERO INTERESSARTI...

6 commenti

TuristadiMestiere 13 Aprile 2011 - 17:34

@adriano: peccato siano quasi sconosciute!
@lila: veroooooo!

Rispondi
Lila 13 Aprile 2011 - 4:58

wow! sembrano gioochi di sabbia e vetro!

Rispondi
Adriano Maini 12 Aprile 2011 - 23:10

Storia ed arte poco note, ma esotiche e superbe!

Rispondi
TuristadiMestiere 12 Aprile 2011 - 14:26

@lady: grazie cara, le foto sono splendide e l’autore è stato così gentile da autorizzarne la pubblicazione! 🙂
@ernest: vero, un piccolo gioiellino da riscoprire!

Rispondi
Ernest 12 Aprile 2011 - 12:33

davvero uno spettacolo! Che altro dire!

Rispondi
Lady Boheme 12 Aprile 2011 - 11:51

Un fantastico luogo e complimenti per le immagini bellissime e suggestive!!!

Rispondi

Lascia un commento