Home » Asia » Maldive » Maldive, quando il lusso diventa ecosostenibile

Maldive, quando il lusso diventa ecosostenibile

maldive

 

Maldive
Rangalis Island
foto di Christian Steen
Se vi chiedessero “A cosa pensate quando sentite la parola Maldive?” cosa rispondereste? Mare, relax, lusso, sole, abbronzatura, atollo, spiaggia, barriera corallina? Forse anche: sogno irrealizzabile per molti? Sono certa però che a pochissimi possa essere venuto in mente “annegamento”, giusto?
Eppure le 1192 isole paradiso da qualche tempo stanno combattendo contro un mostro, il riscaldamento globale, che ne sta mettendo a rischio la sopravvivenza. Il presidente Mohamed Nasheed per tutelare le sue isole, ha iniziato una campagna pro consumi responsabili per far sì che la nazione, entro il 2020, sia la prima a emissione zero. A tal fine sta incentivando solo la costruzione di resort a bassissimo impatto ecologico su atolli decisamente meno affollati. Qualora decideste di partire per le Maldive, prendete in considerazione anche l'”optional” ecosostenibilità, nella scelta dell’hotel. Non lo credereste, ma farà la differenza (e la farà in qualunque altro posto decidiate di andare, persino a casa vostra…).  
Lily Beach Resort & Spa (Atollo Ari Sudest)
è stato premiato dal governo per l’assoluto rispetto del territorio
Alila Villas Hadahaa (Atollo Gaafu Nord)
Centara Grand Island Resort & Spa (Atollo Ari Sud)
W Retreat & Spa (Atollo Ari Nord)
Constance Moofushi Resort (Atollo Ari Sud)

POTREBBERO INTERESSARTI...

6 commenti

TuristadiMestiere 30 Marzo 2011 - 12:08

@progetto: una fotina l’hai scattata??? Così la posto e tutti possiamo vedere il resort 🙂

Rispondi
PROGETTO I ❤ ME 27 Marzo 2011 - 12:21

Io sono stata un po’ di tempo fa a Lily Beach Resort & Spa (Atollo Ari Sudest)…
Infatti ho saputo di questa iniziativa…
Speriamo:)))

Baci
Sole

Rispondi
TuristadiMestiere 27 Marzo 2011 - 8:49

@michele: purtroppo bisogna essere obiettivi e se continuiamo col nostro comportamento irresponsabile non si potrà evitare il disastro.
@vele: il presidente maldiviano è stato pluripremiato per la sua attenzione all’ambiente, sia nel 2009 che nel 2010!
@adriano: lo spero anche io, sono un patrimonio per tutti!

Rispondi
Adriano Maini 26 Marzo 2011 - 22:25

Spero si riesca a salvarle!

Rispondi
Michele 26 Marzo 2011 - 17:41

quindi, non voglio essere cinico, ma e’ meglio andare prima che vengano sommerse????
no!
speriamo che non succeda mai
buona serata
Michele pianetatempolibero

Rispondi
Vele Ivy 26 Marzo 2011 - 18:29

Queste sì che sono belle notizie: sfruttare un posto fino ad esaurirne tutte le risorse non ha senso, è ora di cominciare a proteggere posti così meravigliosi.

Rispondi

Lascia un commento