Home » Europa » Saaremaa, l’isola dei 9 crateri meteoritici

Saaremaa, l’isola dei 9 crateri meteoritici

kaali
Saaremaa
foto di Jaako
 
Saaremaa è la più grande isola dell’Estonia, situata a ovest rispetto alla terraferma, proprio di fronte al Golfo di Riga. Da sempre, l’isola è avvolta da un alone di mistero, per la presenza di 9 crateri provocati dall’impatto con un meteorite circa 2.500 anni fa.
Il cratere principale, quello di Kaali, ha un diametro di 100 metri e una profondità di 22 metri. Gli altri 8, molto più piccoli e decisamente meno profondi (da uno a quattro metri) sono disseminati nel raggio di un chilometro. Nel cratere di Kaali, che mitologia vuole fosse la tomba del Dio Sole, si è formato un delizioso laghetto dalle acque verdissime al centro di un boschetto. E’ visitato ogni anno da migliaia di curiosi che poi non si lasciano scappare l’occasione di vedere da vicino frammenti di rocce di meteorite provenienti da tutto il mondo nell’adiacente museo del Kaali Meteorite Center. Sono previste anche proiezioni che descrivono l’impatto e le conseguenze sul territorio circostante. A Kaali si può trovare alloggio in una piccola e spartana Guest House (da 26 euro per la singola ai 60 per la suite. Le foto delle stanze sono sul sito del centro): per gruppi più numerosi l’alternativa è Kuressaare, il capoluogo dell’isola a soli 18 chilometri. Attualmente per raggiungere Saaremaa si deve prendere un traghetto della linea Tuule Laevaad che in 25 minuti collega Virtsu (sulla terraferma) a Kuivastu, il porto di Muhu, una piccola isoletta collegata a sua volta a Saaremaa da una specie di ponte.
Prezzi Traghetto: 4 euro circa per la prenotazione online.
Prezzi Museo: 1,60 euro adulti; 0,65 euro bambini.

POTREBBERO INTERESSARTI...

Lascia un commento