Home » Asia » Turkmenistan » Viaggio all’Inferno e ritorno, in Turkmenistan

Viaggio all’Inferno e ritorno, in Turkmenistan

Door to hell
Cratere di Derweze

Cratere di Derweze – foto di flydime

 
Ebbene sì, esiste davvero: a Derweze (o Darvaza), in Turkmenistan, nel deserto di Karakum, c’è quella che viene chiamata la Porta dell’Inferno (The door to hell). Il cratere, del diametro di circa 70 metri, è il risultato delle poco astute perforazioni avviate dagli studiosi alla ricerca di gas naturali, di cui il sottosuolo è ricchissimo. Purtroppo, una quarantina di anni fa, durante una serie dli scavi, il  terreno ha ceduto provocando una voragine che esalava gas velenosi. 
Ai poco lungimiranti studiosi, l’unica soluzione all'”inconveniente”, sembrò di provocare una combustione, con la speranza di bruciare tutto il gas emesso dalla buca. Le conseguenze? L’inferno vero e proprio: ancora oggi a distanza di anni, il gas continua a bruciare senza posa, giorno e notte. Per assistere a questo spettacolo, senza ombra di dubbio adrenalinico, potete arrivare alla Porta dell’Inferno (e farvi ritorno, soprattutto!) noleggiando un’auto con autista locale oppure ricorrendo all’esperienza di un tour guidato. Se volete cimentarvi in un viaggio simile, potete consultare il sito Stantours che organizza spedizioni in Turkmenistan, Kazakhstan, Uzbekistan, Azerbaigian e Kirghizistan. Per visionare il percorso preciso all’Oasi di Derweze, cliccate qui.

9 commenti

Pierpaolo 4 Luglio 2015 - 20:24

Ciao! Come ci siete arrivati li?

Rispondi
Exodus 21 Novembre 2011 - 10:51

Belzebub verserà un riscatto per poterti restituire, curioseresti ovunque e gli metteresti a soqquadro tutto.

Rispondi
TuristadiMestiere 18 Novembre 2011 - 21:17

@exo: ma che diciiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii, vuoi farmi rapire da Belzebù??? 🙁
@adri: dici??? Ma parli del deserto???

Rispondi
Adriano Maini 18 Novembre 2011 - 11:15

Mi da l’idea che sia uno dei siti descritti da Marco Polo nel “Milione”.

Rispondi
Exodus 17 Novembre 2011 - 18:00

Eh, ma bruciarlo era l’unico modo, quando il danno è stato fatto. Almeno la gente starà alla larga dalle esalazioni. I turisti invece andranno lì tutti contenti, uscirà Belzebub da quel buco e se li porterà tutti con sè.

Rispondi
TuristadiMestiere 17 Novembre 2011 - 15:14

@davide: sì è vero, ne avevi parlato anche tu quiiiiiiiiiii: http://segnifotografici.blogspot.com/2011/08/occhio-sul-mondo-2.html
@tizi: eh lo so…però io ho visto diversi video e la gente si avvicina tantissimo al precipizio…farà più impressione in foto che dal vivo??? Uhm…
@ila: hahahahahaha portone ahahahahah è vero!!!

Rispondi
ila 17 Novembre 2011 - 13:43

Mamma mia che impressione!!
Il nome la dice lunga….altro che porta! Questo è un portone!!!
Lo spettacolo comunque, senza dubbio è garantito…
Ciao e come sempre grazie di queste curiose chicche!!!

Rispondi
tiziana 17 Novembre 2011 - 13:10

A me fa un po’ paura una voragine così infuocata, poi al pensiero che sia stata provocata, mi sgomenta. Ciao cara un bacio.

Rispondi
Davide 17 Novembre 2011 - 11:04

E’ il perfetto corollario del mio Occhio sul mondo… ehehehehehehehe!!! I tuoi post sono sempre fantastici!!! 😉

Rispondi

Lascia un commento