Home » Africa » Madagascar » Madagascar, trekking nella foresta delle pietre affilate

Madagascar, trekking nella foresta delle pietre affilate

Tsingy

In Madagascar, nella Regione di Melaky, si trova il Parco Nazionale Tsingy de Bemaraha, il primo sito malgascio riconosciuto dall’Unesco (diviso in Riserva Naturale Integrata – nella parte settentrionale – e in Parco Nazionale – nella parte meridionale).

Tsingy de Bemaraha

Tsingy de Bemaraha – foto di Doganowscy

Aperto al pubblico nel 1998, vi si possono ammirare il Manambolo River, le gole Manambolo, una varietà faunistisca endemica incredibile (tra cui volatili e lemuri), una rigogliosa flora tropicale e, su tutti, una foresta di pinnacoli di pietra calcarea affilatissima tra cui compaiono macchie di latifoglie. Questa “foresta” si trova a sud del parco e si divide nell’area dei Petits Tsingy, di più facile accesso (tramite sentieri e ponticelli che partono direttamente dagli uffici del parco) e in quella dei Grands Tsingy, più spettacolare, ma di difficile accesso (raggiungibili solo in cordata e con accompagnatori esperti).

Tsingy de Bemaraha

foto di Doganowscy

Per un’escursione nella zona, con partenze in auto da Tsiribihina o da Morondava, dovete preventivare almeno 3 giorni. L’abbigliamento richiesto è, chiaramente, quello da trekking, senza dimenticare di mettere nello zainetto acqua e repellenti per zanzare.

I più avventurosi, possono raggiungere il parco a bordo di canoe lungo il fiume Tsiribihina (con tratti anche ripidi, che si insinuano nelle profonde gole) con soste nei campi tendati durante il tragitto.

Solo per l’ultimo tratto è previsto il fuoristrada 4×4. I periodi migliori vanno da aprile a novembre, quando le strade, seppure sterrate, sono discretamente agevoli (per percorrere 100 km si impiegano 4 ore!). La chicca: pare che, colpendo delicatamente con le dita sulle punte di questi pinnacoli si senta un suono, chiamato appunto tsingy.

Tsingy de Bemaraha

foto di Olivier Lejade

Prezzi: variano a seconda del circuito. Parliamo di tour all’interno del parco, non è quindi compreso il percorso per raggiungerlo.
CIRCUITO FACILE
circuito Tantely: 2 km, 1 h di cammino
CIRCUITO MEDIO
circuito Mananbolo: 4 km, 4 h di cammino
CIRCUITO MEDIO
circuito Andadoany e Ankeligoa: 4 km, 2 h di cammino
CIRCUITO MEDIO
circuito Berano: 3 km, 3 h di cammino
CIRCUITO MEDIO
circuito Ankeligoa: 6 km, 5 h di cammino
CIRCUITO DIFFICILE
circuito Anjohimanintsy: 9 km in 2 gg oppure 5 km in 1 g
CIRCUITO DIFFICILE
circuito di Andamozavaoky e di Ranotsara: 4 km, 4-6 h di cammino
CIRCUITO IMPEGNATIVO
circuito di Ranotsara: vista a 360° dai picchi

Per i dettagli e tariffe, cliccate qui.

POTREBBERO INTERESSARTI...

19 commenti

TuristadiMestiere 24 Aprile 2011 - 17:09

@dony: penso che pochi siano in grado di affrontare i grands Tsingy. I petits però, con i loro tracciati più agevoli sono alla portata di tutti!!! Un abbraccio
@giraffa: io direi più ottime scarpe, per non arrivare la sera con le vesciche ai piedi 😀
@lady: grazie!!!
@miriam: le opere della natura sono sempre le più belle!!!
@franz: la natura è una maestra nei capolavori!!!
@tizy: auguri anche a te!!!
@ninfa: ma quante cose non conosciamo??? Io me lo chiedo sempre!
@susy: tesoro grazieeeeeee! Ho visto la foto, sei un mito!
@I am: vero!
@red: un abbraccio, tesoro!!!
@alli: ma come ti vengono??? ahhahaahah!
@carmen: 🙁 mannaggia queste stupide articolazioni ci fanno proprio i dispetti!
@erika: anche a te!
@krilù: a me affascina la loro origine. Chissà come sono stati prima…Auguri!
@carmine: auguroni!
@amos: grazie, anche a te!
@pandora: ciao cucciola, auguriiiiiii!

Rispondi
Pandora 24 Aprile 2011 - 7:15

buona pasqua!!!!! :*

Rispondi
AmosGitai 24 Aprile 2011 - 1:26

Buona Pasqua a te e tutti i tuoi lettori.

((( CINEMAeVIAGGI )))

Rispondi
Carmine Volpe 23 Aprile 2011 - 23:07

auguri di buona pasqua

Rispondi
Carmine Volpe 23 Aprile 2011 - 23:06

bella scelta il madagascar

Rispondi
Krilù 23 Aprile 2011 - 22:53

Che luoghi affascinanti e spettacolari!
Tanti auguri di una lieta e serena Pasqua.

Rispondi
Erika 23 Aprile 2011 - 22:53

Serena Pasqua!

Rispondi
Carmen 23 Aprile 2011 - 19:43

Facevo parecchio trekking in passato, da qualche tempo,purtroppo, dopo due ore di discesa il ginocchio fa le bizze, indi, sono diventata quasi sedentaria…sigh…
Serena Pasqua cara donna con la valigia;-)

Rispondi
Alligatore 23 Aprile 2011 - 18:37

La forza della natura. Pensa rompere le uova a pasquetta su quelle rocce che divertimento.

Rispondi
red 23 Aprile 2011 - 18:33

Ciao, tanti cari auguri di una Pasqua serena!
Red

Rispondi
I am 23 Aprile 2011 - 18:08

Che meraviglia!

Rispondi
Susy 23 Aprile 2011 - 17:00

Ciao carissssima, sono tornata, ma già
l ‘ inghilterra mi manca!!!!!
Ti faccio tantisssssimi auguri di BUONA PASQUA.
Ti ho mandato, come promesso, sulla tua mail,
la foto del turista di mestiere, sono con mio marito, a STOW-ON-THE-WOLD,Gloucestershire, nelle meravigliose COTSWOLD, davanti ad un’antica gogna
(solo loro possono avere ancora di queste cose!!).
Ti abbraccio
Susy x

Rispondi
Ninfa 23 Aprile 2011 - 16:56

Stupende queste rocce, così dritte ed affilate e poi sarà che la montagna mi piace moltissimo…E’ bello scoprire nel tuo blog un pò di quella parte di mondo che non conosco. Tantissimi auguri di Buona Pasqua e Pasquetta, Turista!

Rispondi
Tizyana - Azzurraa 23 Aprile 2011 - 16:22

Ciao, meravigliose queste foto! Tanti cari auguri di Buona Pasqua!

Rispondi
Franz 23 Aprile 2011 - 15:26

Che posto!! Meraviglioso,la natura è il miglior architetto del mondo!!!

Ciao,tanti auguri di Buona Pasqua!

Rispondi
Miriam 23 Aprile 2011 - 15:22

Questo scenario fa pensare alle cattedrali gotiche, incredibile come la natura si è divertita a creare queste suggestioni affascinanti!
Anche se avrei qualche timore a fare trekking da quelle parti….
Ciao, buone feste di Pasqua!

Rispondi
Lady Boheme 23 Aprile 2011 - 14:52

Un luogo affascinante e spettacolare! Complimenti per le bellissime immagini! Un abbraccio e tantissimi auguri di Buona Pasqua

Rispondi
la giraffa e la papera 23 Aprile 2011 - 14:17

Certo che ci vogliono piedi ben allenati per un trekking così.
Tanti auguri di buona Pasqua!
*La Papera* e @La Giraffa@

Rispondi
dony 23 Aprile 2011 - 13:59

Il trekking è qualcosa che mi ha sempre affascinata, anche se per mancanza di energie di cui tu conosci la causa non mi ci sono mai avventurata…Forse dovrei iniziare con qualcosa di piu’ soft, prima di arrivare a questa esperienza che mi pare molto piu’ impegnativa, per quanto sono certa ne valga la pena!!!Buona Pasqua!!!Un abbraccio!Dony

Rispondi

Lascia un commento