Home » Affamati di cultura: a Roma il piatto è servito!

Affamati di cultura: a Roma il piatto è servito!

flashmob letterario caffeina  marzo
Ai divoratori seriali di libri ricordiamo di partecipare oggi all’appuntamento più importante dell’anno: il primo FlashMOB LETTERARIO organizzato dalla Fondazione Caffeina!

L’evento si chiama Il 1° marzo compriamo un libro ed esorta tutti noi ad investire nella ricchezza inesauribile del nostro paese: la cultura! Nell’arco della giornata (preferibilmente tra le 16 e le 18) recatevi in una delle librerie che hanno aderito all’iniziativa con un nastro bianco appuntato sul petto (segno di riconoscimento) e acquistate uno o più libri. Per essere dei veri testimonial della cultura, condividete un vostro scatto sui canali social tramite #facciamovincerelacultura.

letture teatrali

letture teatrali

Se la vostra fame non è stata saziata dallo shopping in libreria (speriamo di no!) vi suggeriamo un’iniziativa culturale davvero interessante, a cui siamo stati invitati lunedì scorso: le Letture Teatrali al Caffè-Bistrot “CASA”, a Passeggiata di Ripetta 33, un ritrovo per artisti e non, incastonato nel cuore di Roma, a pochi passi dall’Ara Pacis e dal Mausoleo di Augusto!
Li Romani in Russia” di Elia Marcelli, è uno straordinario poema epico oggetto della seconda edizione delle “Letture Teatrali”, inaugurata il 25 febbraio con la lettura del primo degli 11 capitoli dell’opera. Interprete nonché curatore dell’evento con il critico e giornalista Giuseppe Distefano il grande Vinicio Marchioni, attore teatrale e cinematografico di spicco (adesso nelle sale con “Tutta colpa di Freud”)! 
Il poema epico, scritto in endecasillabi seguendo la struttura “dell’ottava romanesca”, narra le gesta e le disavventure di un gruppo di giovani romani mandati a morire nella Campagna di Russia durante la seconda Guerra Mondiale. Allora partirono in 220.000: tornarono a casa poco più di 90.000 ragazzi! Tutto quello che rimase a questo ignaro giovane esercito di sbandati, analfabeti e straccioni furono soltanto “fame, freddo, paura e il sapore della disfatta”… Elia Marcelli fu uno di loro e quando tornò dal fronte, volle raccontare la verità sull’orrore della guerra provato sulla propria pelle, visto con i proprio occhi. Con ironia, sagacia, rabbia ed alcune volte, estrema tenerezza, ha raccontato la spedizione passo dopo posso, ed in ogni verso descrive tutta la tragedia e il dolore che può generare una guerra. 
A ’sto punto guardàmose ne l’occhi;

 

lo so cosa pensate, fiji belli:

 

ch’io parlo der Paese dei Balocchi

 

o der Paese de li Campanelli,
’ndo se fanno i discorsi pe’ l’allocchi
e se pija la gente pei fondelli;
perché la storia detta a ’sta maniera,
pare fasulla perché è troppo vera!”
Letture Teatrali Vinicio Marchioni Casa Ripetta
L’idea delle 
Letture Teatrali 
nasce sulla scia dei passati eventi “Lunedì cinema” (proiezioni dei classici della Commedia all’italiana) e “Aperitivi letterari” dove “CASA” è stato il luogo di ritrovo di amici e colleghi di Vinicio nel quale recitare, leggere, provare copioni, suonare davanti a un “pubblico” che ha avuto la fortuna di assistere gratuitamente alle performance cenando o sorseggiando un buon vino. Visto il successo di queste serate, Vinicio e i suoi colleghi hanno deciso di dare continuità temporale agli incontri, scegliendo un argomento e un testo: e la scelta è caduta sulla bellissima opera di Elia Marcelli.
Letture Teatrali Vinicio Marchioni Casa Ripetta
Ogni lunedì Vinicio sarà in compagnia di un ospite d’eccezione: per la lettura del 3 marzo, avrà come compagno di recitazione Marco Foschi, attore teatrale e cinematografico, doppiatore, (ritratto nella locandina). Insieme daranno vita a un’altra emozionantissima serata! Chiunque può assistere agli incontri (a ingresso libero): ordinate un buon bicchiere di vino, accomodatevi e godetevi lo spettacolo! Nel caso decidiate di fermarvi per cena – perché “CASA” è anche un ottimo ristorante – la prenotazione è d’obbligo! 
cibo
Se la parte artistica del Caffè-Bistrot è gestita da Vinicio, la parte gastronomica è affidata agli altri due suoi soci, il fratello Massimo (primo maître in noti ristoranti di Roma) e l’amico Domenico Cecinelli (ex fondatore e gestore di un famoso locale a Testaccio). Ma non fatevi ingannare: la filosofia di “CASA” è tutt’altro che “chicchettosa”! Questi tre giovani amici, una sera a cena, sono stati così bene insieme che si sono posti una domanda: “Ma perché non troviamo un luogo dove si sta bene come a casa?” Dopo qualche minuto di riflessioni si sono detti: “… ma apriamolo noi!”
Da qui, è nata “CASA”, un locale aperto tutto il giorno, dove fare colazione con calma, assaporare il ciambellone “de mamma” (di Vinicio e Massimo), degustare una cucina ricca dei sapori di una volta, dove sorseggiare un bicchiere di vino, leggere un libro o un giornale, fare un aperitivo con gli amici, vedere una partita, festeggiare un compleanno. 
cibo

Insomma, “CASA” è un luogo dove si ritorna alle origini, alla semplicità e agli ambienti familiari (percepibile anche dagli arredi) e dove “
il cibo, la buona tavola e il buon vino sono concentrati d’amore… 
 
Evento: Letture Teatrali
Indirizzo: Caffè-Bistrot “CASA”, Passeggiata di Ripetta n. 33, Roma
Quando: tutti i lunedì alle 19.30 circa
Info e prenotazioni: 
06.86974242

Articolo redatto da Cinzia A.C.

POTREBBERO INTERESSARTI...

Lascia un commento