Home » Italia » Lazio » Bunker di Roma

Bunker di Roma

bunker di roma
Cosa hanno in comune Palazzo Valentini, la stazione Termini, il Vittoriano, Palazzo Venezia, Palazzo Esercito, Villa Camilluccia, palazzo degli uffici, Villa Ada, Villa Torlonia e la Caserma di Via Genova? La presenza di bunker antiaerei realizzati durante la Seconda Guerra Mondiale e che negli ultimi anni hanno subito un intervento di recupero e valorizzazione teso a far scoprire un mondo sotterraneo fatto di cunicoli che serpeggia sotto i nostri piedi! Per i curiosi, visto che di fatto queste strutture ancora non sono aperte al pubblico (a parte il bunker di palazzo Valentini, visitabile nel corso del tour multimediale dedicato alle Domus Romane di cui abbiamo parlato qui), è online il sito Bunker di Roma, grazie al quale approfondire la conoscenza di questi rifugi altamente avanzati dal punto di vista ingegneristico, con tanto di foto, video e dettagliata scheda tecnica. Speriamo che, questo recupero possa davvero condurre presto a una reale fruizione dei siti, con escursioni guidate ricche di aneddoti! Noi ci andremmo: voi?

POTREBBERO INTERESSARTI...

5 commenti

Adriano Maini 26 Giugno 2012 - 9:35

Anche per non dimenticare gli orrori di una guerra!

Rispondi
Silvia 25 Giugno 2012 - 14:51

Ma che bell’idea! Anche da me, a Parma (come in tutta Italia del resto), ci sono dei vecchi rifugi antiaerei risalenti alla seconda guerra mondiale. Solitamente non sono aperti al pubblico, ma l’anno scorso, ho avuto la fortuna di visitarne uno durante una visita guidata ed è stata un’esperienza molto emozionante.

Rispondi
Tiziana Bergantin 25 Giugno 2012 - 11:30

Piero verrebbe a vederli subito, se si parla di storia.

Rispondi
sississima 25 Giugno 2012 - 10:59

sicuramente lo visiterò, grazie per l’informazione, un abbraccio SILVIA

Rispondi
Davide 25 Giugno 2012 - 8:55

Ma magari… adoro i sotterranei e questo mi incuriosisce proprio tanto!!! 😀

Rispondi

Lascia un commento