Home » Europa » Spagna » Lanzarote, l’isola dei vulcani

Lanzarote, l’isola dei vulcani

lanzarote
Lanzarote
foto di GanMed64
tratta da http://www.flickr.com/photos/ganmed64/

Il Parco Nazionale di Timanfaya è a Lanzarote, la più orientale delle isole Canarie. E’ costituito dalle Montanas del Fuego (Montagne del Fuoco) e si è formato a seguito di ripetute eruzioni vulcaniche tra il 1730 e il 1736.

Ma non fatevi ingannare dal nome: montagne a forma di cono non se ne vedono: una colata di lava ha coperto tutto, creando l’atmosfera quasi irreale che avvertono tutti i visitatori. Il paesaggio infatti viene spesso definito lunare (anche a causa delle scarsissime precipitazioni e del substrato esclusivamente vulcanico).

I 14 chilometri della “Ruta de los Vulcanes” (ideata dall’artista Jesus Soto) a bordo dei bus è molto suggestiva perché ci si addentra tra crepe e rocce, distese brulle declinate nei colori della terra bruciata, che esprimono il volto più selvaggio e meno conosciuto dell’isola. E’ possibile fare l’escursione anche con i dromedari, in un percorso apposito.

L’ultima eruzione risale al 1824 anche se l’attività non si è sopita tanto che, al Ristorante El Diablo, la griglia sfrutta le alte temperature del sottosuolo (in mare, pare che già a 13 metri, oscillino tra i 100° e i 600°, sulla terraferma, addirittura già a 1 metro, si arriverebbe a 400°) e un inserviente, con gran divertimento dei curiosi ospiti, provoca uno sbuffo di vapore (un geyser artificiale) gettando dell’acqua in una fessura con un secchiello. 

POTREBBERO INTERESSARTI...

Lascia un commento