San Valentino: romantica Marrakech!

Print Friendly
Patrick Forget | sagaphoto.com
© tutti i diritti sono riservati



Che ne direste di una fuga romantica per San Valentino nella Città Rossa? Noi siamo stati a Marrakech in occasione del nostro primo anniversario di matrimonio e possiamo confermarvi che è una meta davvero imperdibile (qui, il nostro diario di viaggio!). Un’idea che vi possiamo suggerire, dopo il tour tra i suk della Medina, gli affascinanti musei, i giardini, il palmeto, è la tappa nelle Terres d’Amanar, una Riserva Naturale a soli 30 minuti da Marrakech. 


Patrick Forget | sagaphoto.com
© tutti i diritti sono riservati

Le esperienze che vi potrete fare sono molteplici: sport (tiro con l’arco, trekking, arrampicata, mountain-bike), avventura (uno spettacolare esperienza di zip wire), natura e contatto con le popolazioni berbere che vi abitano. Potrete fare uno spuntino con piatti a base di piatti tipici, cucinati con cura e passione dalle donne berbere dei villaggi vicini in una delle tre strutture della Riserva: nel Farm Restaurant, nel Tintar Restaurant vista Atlante o al Village Nature Restaurant. 

Patrick Forget | sagaphoto.com
© tutti i diritti sono riservati



Per rendere davvero speciale l’esperienza nella Riserva, vi consigliamo di trascorrervi una notte, in uno degli Eco-Lodges (circa 150€ a notte) o nelle Tende (circa 70€ a notte): l’atmosfera romantica davvero non mancherà! 

La chicca: e se proprio volete sorprendere la vostra amata, prenotate “Marrakech by air” un volo in mongolfiera all’alba, con colazione berbera, visita di una casa locale, passeggiata in cammello nel Palmeto e rientro in Land Rover (prezzi: 170€ circa a persona, tutto compreso). 

15 thoughts on “San Valentino: romantica Marrakech!

  1. Chris

    Grazie per l’ispirazione, la foto della tenda con il colore rosso che prodomina al suo interno e’ veramente molto romantica! Sai, hai menzionato anche una cosa che non ho mai fatto in vita mia ma e’ gia’ nella lista: il giro in mongolfiera. Deve essere davvero un’esperienza fantastica…
    Thanks for sharing :-)

    Reply
  2. Paola Rapari

    … porca pecorella…. mannaggia il lavoro che ci costringe a casa, altrimenti un volo in mongolfiera lo avrei fatto molto volentieri per San Valentino (però mi sa che il marito non sarebbe apprezzato la sorpresa…).
    Ciao ciao

    Reply
  3. Graal77

    Grazie per il commento….che voglia di un viaggetto,per staccare e rilassarsi un po’,per scoprire sapori e profumi nuovi….beato chi puo’!!!!!buona vita e buon fine settimana

    Reply
  4. Mari@-Il Cucchiaino Magico

    Per una come me che ama viaggiare soprattutto in questi Paesi, vedere queste foto è un sogno. Noi in luna di miele siamo andati in crociera sul Nilo pensa te. Di tutti questi paesi però mi manca proprio il Marocco e la Tunisia. Chissà che un giorno non ci possa andare. Corro a leggere il tuo diario. Un forte abbraccio

    Reply
  5. Exodus

    Ma che ci fanno quei due sulla foto sospesi a mezz’aria? Io butterei fuori tutti miei nove metri di budella!

    A proposito, ho letto il diario di viaggio, la cucina etnica non mi piace: una mia collega ha voluto fare l’indigena e s’è beccata uno di quei virus che allo stomaco berbero gli fa un baffo ma lei non se lo toglierà mai più di torno. Se vado lì e mi fanno spaghetti, riso o patate, bene, se cominciano con le loro strane spezie li do al gatto.

    Davvero bella la tenda, spero che il clima permetta di soggiornare fuori ma… non fa freddo la notte???

    Ciao!!! :-)

    Reply
  6. TuristadiMestiere

    @chris: anche a me manca il giro in mongolfiera!!! Ho trovato la proposta davvero deliziosa e siccome ci siamo innamorati di Marrakech, l’ho rilanciata molto volentieri!
    @tomaso: anche io sono rimasta incantata da quell’atmosfera!!!
    @paola: e no eh! A San Valentino bisogna fare cose in coppia…la mongolfiera potresti rimandarla per la festa della donna ^.^
    @magda: thank you Magda!!! Yes, we were in Verona in the same time!
    @carolina: lo è, te lo assicuro!!! Una notte in un bel riad è davvero da favola!
    @ady: ehmmmmmm no, potrebbe diventare un po’ chiassoso!!! Proporrò qualcosa a misura di famiglia :D
    @graal: io appena posso, prenoto e fuggo!
    @mari@: a me la crociera sul Nilo invece manca…grrrrrrrr vorrei essere ovunque!!!
    @marap: infatti, sai che ridere con le amiche???
    @vele: moooooooolto romantica!
    @adri: ecco un altro aggettivo indovinato!
    @fede: ah che bello leggere una conferma alla mia opinione: bella bella bella!!!
    @exo: ahahhahahahahaha tu con le tue braccine da bradipo avresti un’ottima presa, invece, dovresti provare!!! La cucina etnica va provata nei posti giusti: anche a me affascina la bancarella ma ne resto alla larga, perché so che quello che ai locali non fa male agli stranieri può provocare un accidenti! Quindi il mio motto è: assaggio, ma in posti di un certo livello!!! P.S. in thailandia ho mangiato di tutto per 19 giorni e tutte le medicine che per scrupolo avevo portato con me, le ho riportate sigillate :D P.P.S. ancora con sto freddo??? Ahhahahahaha ma sei proprio veeeeeeeeeeeeecchio! :P

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>